• fullslide1
    Una calda atmosfera
  • fullslide2
    Eccellenze del territorio sulla nostra tavola
    Incontri, meeting, festeggiamenti e occasioni di festa
  • home-slider
    Tante occasioni per fare festa insieme
    Incontri, meeting, festeggiamenti e occasioni di festa
  • home-slider
    Ricordi e suggestioni della tradizione
    Incontri, meeting, festeggiamenti e occasioni di festa.
  • fullslide8
    Il piacere di ritrovarsi a tavola
    Incontri, meeting, festeggiamenti e occasioni di festa
Scrolla verso il basso e scopri di più...

Una calda atmosfera di campagna

Tra le dolci colline della Val Curone, l’antica tenuta Cascina Cabella
vi accoglie con calorosa ospitalità, genuina e naturale, in un contesto ricco di charme.

Tra le pieghe della Storia

Nel XVI secolo fu feudatario del territorio di “Casale della Nocetta” Federico Spinola, il quale, insieme al nipote Filippo, fu protagonista della scena politica del borgo per oltre 35 anni. I Cabella, una ricca famiglia di commercianti liguri, si insediarono in Casalnoceto, sulle prime propaggini delle colline del Tortonese, nel 1554. Un documento datato 1559, conservato presso l’Archivio Storico Comunale, menziona fra i congregati della comunità tale Buttis Cabella. Qui costruirono le proprie dimore e Cascina Cabella, sorta sui resti di un antico mulino, è una di queste. In mattoni d'argilla fatti a mano e pietre sapientemente modellate provenienti dal vicino torrente Curone, gli edifici caratterizzano il paesaggio con loro tipicità.

L'oratorio amato da San Luigi Orione

C’è un piccolo santuario dedicato alla Madonna Addolorata a poche centinaia di metri da Cascina Cabella, legato indissolubilmente alla vita di San Luigi Orione.
In diversi scritti autobiografici è lui stesso a parlarne. Il piccolo sacerdote dalla forte tempra, lo "strano prete" come lo definì Ignazio Silone, racconta dei suoi ricordi di quand’era bambino, in visita dalla zia a San Carlo sentì parlare di questa chiesetta detta della Fogliata; a questa Madonna Addolorata attribuì la chiamata alla sua vocazione.
Nei primi anni, dopo l’inaugurazione del nuovo santuario, Don Orione vi saliva a piedi e al ritorno faceva sosta a Cascina Cabella per bere dal pozzo un po’ d’acqua fresca.

I colori e i profumi del territorio

Cascina Cabella è un mondo a se stante, perso nella campagna tra Casalnoceto e Volpedo, un mondo che, un tempo, pullulava di vita, di bambini, di racconti, di preziosi momenti di gioia.
Il paesaggio sullo sfondo è quello delle dolcissime ondulazioni così care a Pellizza da Volpedo. Monleale vi si distingue nitido, nelle giornate terse, o evanescente e quasi fantastico nei giorni di bruma.

Il posto delle stelle

In quest’angolo di cielo il firmamento è più chiaro. Lo dicono gli astrofili, gli appassionati di astronomia, dell’osservazione degli astri, che da anni scelgono questo luogo per posizionare i propri telescopi e trascorrere intere notti con lo sguardo verso l’alto. Lontano dall’inquinamento luminoso delle città, questi dolci avvallamenti nella campagna di Cascina Cabella sono diventati un posto particolarmente felice per esplorare il cielo nelle condizioni migliori.


Il nostro team di professionisti altamente qualificati guidati da un esperto Chef.